L'acqua che lavora... va trattata bene

I nostri prodotti

Prodotti chimici

Biocidi - Circuiti Caldaie a Vapore - Antincrostanti per impianti - Osmosi inversa - Potabili e Sanitarie - Serie TH per circuiti di riscaldamento - Circuiti Raffreddamento

Filtrazione

Nell'affrontare le problematiche relative all'acqua, riveste particolare importanza il processo di filtrazione, il quale entra nell'impiantistica del trattamento delle acque, sia in maniera diretta fine a se stessa, o quale trattamento iniziale di un sistema più complesso.

La filtrazione è quel processo che consente di separare dall'acqua tutte quelle particelle solide, più o meno piccole, in essa contenute, quali ad esempio, sabbia, argilla, limo, precipitati cristallini e colloidali di sali insolubili, microrganismi animali o vegetali, residui organici.

La filtrazione nella maggior parte dei casi, non comporta nessuna azione chimica, essendo una operazione di separazione meccanica, effettuata con diverse metodiche impiantistiche, che la nostra società ha studiato, progettato e realizzato, per affrontare in maniera armoniosa ed omogenea le problematiche, valutando attentamente, la natura delle impurità e la loro provenienza.

Addolcimento

L'addolcimento dell'acqua, si basa sulle capacità di alcune resine sintetiche, di trattenere gli ioni di calcio e magnesio, scambiandoli con ioni di sodio. Il potere di scambio di queste resine, si esaurisce dopo che una determinata quantità di acqua le ha attraversate. Pertanto si rende necessario il ripristino della loro funzionalità, tramite l'assorbimento di una soluzione satura di cloruro di sodio.

L'addolcimento viene applicato laddove concentrazioni elevate di sali di calcio e magnesio, provocano degli inconvenienti, che in genere danno origine a depositi calcarei.

La formazione di questi depositi è causa di problemi, soprattutto in quelle utenze, siano domestiche o industriali, dove l'acqua subisce un salto termico. La quantità di sali di calcio e magnesio contenuti nell'acqua, ne determinano la "durezza" la quale viene comunemente espressa in gradi francesi °F.

Osmosi

Questo processo prende il nome dal fenomeno naturale dell'osmosi, che permette all'acqua di passare da una soluzione meno concentrata ad una soluzione più concentrata attraverso un setto poroso o una membrana semipermeabile, fermandosi in una posizione di equilibrio, detta pressione osmotica. Applicando alla soluzione più concentrata una pressione superiore alla pressione osmotica, si ottiene il fenomeno dell'osmosi inversa. L'osmosi inversa è quindi un progetto imperniato sull'impiego di membrane semi permeabili.

Queste membrane hanno la proprietà di lasciar passare l'acqua, separando nella quasi totalità, le sostanze disciolte in essa, fino ad un massimo del 99,6%, ottenendo in questo modo un'acqua pura dissalata chiamata "permeato", ed una soluzione ricca di sali, batteri, detta "concentrato".

Le caratteristiche costruttive e la porosità di queste membrane, ne determinano la loro applicazione, in impianti di dissalazione ad osmosi inversa, di nanofiltrazione, ultrafiltrazione o microfiltrazione.

Sterilizzazione dell'acqua

I metodi utilizzati per la disinfezione delle acque, sono di natura chimica o fisica, e tra questi, l'utilizzo del cloro o dei suoi derivati, dell'ozono e dei raggi ultravioletti, sono sicuramente i più comuni. Tutti questi processi sono attivi nella distruzione di organismi e microrganismi presenti nell'acqua. L'utilizzo comune più diffuso, riguarda il cloro ed i suoi derivati, il quale garantisce un buon abbattimento della carica microbica, mantenendo una buona azione disinfettante anche a valle del punto di trattamento, fino all'utenza finale, con un costo di esercizio relativamente alto. Per contro l'utilizzo del cloro comporta un tempo di contatto prolungato e soprattutto vi sono ipotesi le quali sostengono che i composti organici clorati presenti nelle acque potabili, possono risultare dannosi per gli esseri umani. L'ozono grazie al suo alto potere ossidante, viene anch'esso usato per la sterilizzazione dell'acqua. Viene generalmente prodotto partendo da una corrente gassosa ricca di ossigeno, alla quale viene apportata energia in forma elettrica, elettrochimica o fotochimica.
E' inoltre un ossidante molto attivo e trova impiego nella potabilizzazione, in acquacultura, nelle piscine, nelle acque reflue e nel campo alimentare.

L'altro aspetto della sterilizzazione delle acque, riguarda l'utilizzo di apparecchi a raggi ultravioletti. A differenza della sterilizzazione chimica, i raggi UV, riescono a distruggere i microrganismi, secondo un processo fisico naturale, che lascia inalterate le caratteristiche organolettriche dell'acqua. L'assenza di ausiliari chimici ne fa un prodotto altamente ecologico, pratico, ed in possesso di una azione molto energica ed efficace nei confronti di batteri, virus, alghe, muffe ecc… In questi ultimi tempi, si stanno sperimentando metodi di disinfezione combinati, che prevedono l'utilizzo di più sistemi, anche in funzione delle caratteristiche dell'acqua da trattare, e del fabbisogno di utenza.
Un altro modo di sterilizzare l'acqua oggi, in modo facile e sicuro, è l'utilizzo del BIOSSIDO DI CLORO stabilizzato.E' efficace contro tutti i microrganismi dai virus ai batteri, sia in forma sporulata che vegetativa, per finire a funghi, alghe e protozoi ( Giardia e Criptosporidi ). Il meccanismo d'azione sembra incentrato sulla ossidazione della componente proteica e lipidica della membrana con alterata permeabilità cellulare. I tal modo si ottiene una interruzione del trasferimento dei nutrienti attraverso la parete cellulare. Non si conoscono fenomeni di resistenza, in tal modo non si devobo incrementare i dosaggi. E' quindi efficace. L'utilizzo principale è la disinfezione e sanificazione delle acque destinate al cinsumo umano ed animale dove i paramentri microbiologici non rientrano nei limiti riportati dal D.Las nr 31 del 2/2/2001.
Per ulteriori informazioni consultare la pagina dedicata al Biossido di Cloro.

Impianti di dosaggio e strumentazione

La nostra gamma comprende pompe dosatrici elettromagnetiche a membrana, disponibili con controllo elettronico o microprocessore, pompe dosatrici elettromeccaniche, del tipo a pistone tuffante o membrana interposta.

Queste pompe sono in grado di soddisfare una vasta tipologia di utenza e di portata unitaria. Possono essere gestite da comandi esterni analogici o digitali, emessi da contatori emettitori di impulsi, da strumenti di regolazione, quali pH-metri, conducimetri, misuratori del potenziale redox, ecc… Sono disponibili in diversi materiali, compatibili con liquidi aggressivi, siano essi basici o acidi.

Vengono naturalmente completati o direttamente assemblati su contenitori in polietilene appositamente studiati per lo stoccaggio dei liquidi da dosare. La gamma di strumenti, comprende misuratori di pH, del potenziale redox, conducimetri, sonde di lettura, portasonde, misuratori di portate e temperatura.

Il nostro ufficio tecnico è a disposizione per eventuali richieste di materiale non catalogato.

Condizionamento chimico

L'utilizzo di acqua in un impianto tecnologico, o in un circuito di servizio, può causare dei problemi di corrosione o incrostazione se non adeguatamente condizionata.

La nostra società garantisce una risposta completa nel trattamento delle acque, studiando gli interventi e gli accorgimenti da adattare in funzione delle caratteristiche dell'acqua, e delle problematiche che ogni singolo impianto presenta.

In questo senso, oltre all'installazione delle varie apparecchiature, diventa di notevole importanza l'applicazione del condizionante chimico.

La gamma dei nostri prodotti è molto ampia e soddisfa le varie esigenze di utenza, la nostra proposta va dai prodotti antincrostanti, agli anticorrosivi, dai risananti ai prodotti speciali. Di seguito ne verranno elencati alcuni tra i più utilizzati, i nostri tecnici sono a disposizione per proporre la migliore soluzione per ogni specifica applicazione.

Biossido di Cloro

Il prodotto ACQUASKILL 5590 MIXED è una soluzione acquosa contenente un energico ossidante stabilizzato, a base di biossido di cloro. Il prodotto è un potente sanificante ad ampio spettro di azione, ed è efficace nel controllo di batteri, virus, alghe. Il prodotto risulta particolarmente attivo nei confronti della Legionella Pneumophila.

Il Biossido di Cloro, agisce nei confronti dei microrganismi, penetrando la parete cellulare esterna, reagendo con gli amminoacidi presenti nel citoplasma della cellula, interviene quindi interrompendo il trasferimento dei nutrienti attraverso la parete cellulare, determinando l’arresto del processo metabolico. Questo meccanismo d’azione, impedisce ai microrganismi di sviluppare resistenza al principio attivo e permette, a differenza di altre sostanze, di non dover incrementare i dosaggi per mantenere l’efficienza biocida.

Da usarsi nella disinfezione e sanificazioni delle acque destinate al consumo umano ed animale dove i parametri microbiologici non rientrano nei limiti riportati dal “Decreto Legge governo 02/02/2001 numero 31” relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano.

Rispetto al cloro, il biossido ha una struttura completamente diversa, e la presenza di ossigeno genera un comportamento chimico totalmente diverso nei confronti della componente organica, in particolare si fa preferire perché non genera composti indesiderati quali Trialometani (THM) o clorammine.

L’ACQUASKILL 5590 MIXED è facile da utilizzare, è un prodotto bicomponente, viene miscelato seguendo delle precise istruzioni, in percentuali del 5% per il componente A, 5% del componente B, 90% di acqua. Una volta preparato è stabile per circa 30 giorni, non è corrosivo verso i metalli alle normali concentrazione d’uso, è molto attivo ad un ampio range di PH. Il prodotto ha una ottima solubilità in acqua, il tempo di contatto necessario e' più basso rispetto al cloro, non reagisce con NH3 o NH4+, favorisce la coagulazione, distrugge i fenoli e non ha odore distintivo, ed infine rimuove meglio composti di ferro e magnesio rispetto al cloro, specialmente se dono dotati di legami complessi.

ACQUASKILL 5590 MIXED è particolarmente attivo nei confronti del biofilm presente nelle tubazioni e superfici di contatto, disgregandone la matrice e determinando in questo modo una rapida rimozione. Alle normali condizioni d’uso non rilascia sotto prodotti indesiderati (valori di cloriti pressoché inesistenti). Principali campi di impiego:

  • Acque potabili

  • Acque di scarico

  • Impianti petroliferi

  • Zootecnia

  • Produzione alimentare

  • Strutture ricettive ed enti pubblici

TECNOTEAM S.r.l. - Sede legale: Civitanova Marche (MC) - Via Sandro Pertini n.39 - Cap.62012 Civitanova Marche – zona ind.le A (MC)
Numero REA MC-138934 - P.Iva 01271230433 - Cap. Soc. € 20.800,00 I.v - Privacy Policy
Hosted and Created by Clion